domenica 6 settembre 2015

Evviva gli emigranti sono arrivati....

Giornalisti emigranti , fotografi emigranti , itineranti alla ricerca di scatti fortunati che "fanno piangere il mondo".
La realtà più becera è che l'umano più evoluto, (dato che per me non siamo tutti uguali, l'uguaglianza è solo un utopia ed una grossa ipocrisia progressista, per non dire bugia) è succube di traumi emotivi nell'inconscio residenti, incubi, fobie...
Io sono uno di quelli.

La Germania accoglie i clandestini, ops pardon , i profughi, meglio rifugiati.

Il sogno del fiore nel cannone si realizza, i fucili sparano lacrimogeni tutt'al più si gettano getti d'acqua magari addizionati di acido , ma non mortali.
Le voci "accoglienza si accoglienza no" si rincorrevano, i profughi calcavano i confini, partorivano lungo i confini...mentre la Germania come una madre troia reduce da un incontro con qualche amante alla fine s'accorge dei suoi figli, si ricompone, allestisce una festa , un po di musica e quattro parole dolci come il miele...

basta scrivere ho da fare ..per non farmi levare dallo stato che devolve con i soldi degli altri altro spazio...
siamo in concorrenza col resto del mondo...
Concorrenza sleale  , un caso su tutti: le fucilate in faccia da due pakistani a Brescia contro due concorrenti marito e moglie anziani che mai si sarebbero immaginati una fine tanto atroce...
E dati gli altri casi sul territorio, siamo solo agli inizi, se ne vedranno di tutti i colori...
Ma Francesco dice   " accogliere tutti buoni e cattivi " ...
A Francè... c'ho mica le guardie svizzere che me stanno a dormì dietro la porta da camera de letto...