giovedì 25 dicembre 2014

Il post di Natale! Il Papa, come Viola, bacia tutti: Il corano, i malati di piaghe, gli infetti e gli alieni.

Cercando ancora un significato del Natale...a spanne, si celebra la nascita di Gesù detto anche il figlio di Dio, per vari eventi ad Egli correlati.
Il fatto che io bestemmio non è indicativo che io non creda.
Ma tante volte che ho cercato del divino in me e nel circostante mi son trovato con la faccia nel fango ...
La riprova ne è che tanti uomini donne e bambini soffrono le pene dell'inferno sulla terra.
Il paradosso umano , si va a cercare la vita su marte , su altri pianeti  e non si tiene conto di quella sulla terra.
Scienziati vanno a cercare febbrilmente forme di batteri o la qualsivoglia cellula che assorba ossigeno si nutra e defechi nell'universo...quando sulla terra si fa di tutto per debellarli, per non parlare delle trappole per topi...gli insetticidi, e di come mettiamo i piedi sugli indesiderati scarafaggi.
Dio nel nostro immaginario è pure questo, l'unzione dell' uomo a primo essere vivente tra gli animali.
Un pensiero al nostro amato papa francesco...eccolo in una foto mentre bacia un ginocchio del bambino gesù in formato fac-simile, un pezzo di presepe per gente ricca in dimensione naturale (nulla a che vedere con i pezzi di plastica mal colorati madeincina per il popolo)...che richiama alla mente le oscenità perpetrate dal clero nei confronti dei bambini, un lapsus che ti leva l'appetito...che ti fa rimpiangere qualsiasi cosa di buono ti abbiano potuto insegnare da giovane.Mentre Bagnasco «Augura agli italiani di non deprimersi per il malcostume», come dire " u boi chiama u sceccu cunnutu".
Basta scrivere, oggi per me è un altro giorno di lavoro...non c'è tregua , non c'è pace. Solo piccoli attimi di raccoglimento e di riposo visitati da allucinazioni apocalittiche...ah non sono allucinazioni, è la realtà...