mercoledì 27 gennaio 2016

Una notte al Museo..un film con Matteo Renzi, prodotto dal Pd, genere Horror.

Maremma maiala..non photevano  husare n'accapatoio che so, sti burini...
Night at the Museum
Questo film tratta di un puttan tour culturale del presidente Rhouani  al museo capitolino a Roma miseramente  fallito per colpa dei soliti ignoti.


Trama:
Ai musei capitolini si attende la visita del presidente Rhouani.
La notte prima come per magia le statue pornografiche scompaiono dietro scatole, le telecamere filmano delle sfere simili a quelle che compongono i famosi cerchi nel grano.
Difatti gli alieni avvertiti la notizia e per preservare i difficili equilibri mondiali ed in genere preservare la razza umana da ogni pericolo, decidono di inviare le famose palle volanti a Roma e notte tempo e recuperate quattro tavole dalla galassia chiodi vinavil etc, danno vita alla straordinaria  manodopera senza fattura..
 Il giorno seguente con fare indifferente ma intimamente sconvolto, Renzi nota le statue...e resta perplesso, senza confessare però il suo stato d'animo al suo omologo iraniano. 
 Tutto si risolve brillantemente con un brindisi per dimenticare a base di bevande analcoliche, pardon "senza alcool" ,  che la parola anal potrebbe far scattare improvvisi impulsi erotici indesiderati.

 Italia Paranoica and Mr Rhouani from Iran.
Ancora al vaglio degli inquirenti su di chi è stata la decisione di censurare le statue di tizio caio e sempronio per non dilungarci sull'estetica e soffermarci su ciò che può essere un film comico a livello internazionale, idea che mai sarebbe potuta uscire dalla mente di nessun narratore sano di mente.
Ad eccezione forse di Edgar Allan Poe o Paolo Villaggio col suo Fantozzi.
In uno stato democratico dove ancora si sta discutendo sulle adozioni da parte di coppie gay che di per se avrebbe fatto scandalo solo qualche decennio fa, si trova deleterio "esporre nudità" davanti ad un capo di stato iraniano, per far si da non complicare la delicata faccenda con l'Islam .
Renzi preso atto che siamo proprio nell'occhio del ciclone islamico , o lui o un altro, ancora è da vedere, han preso decisione di coprire le statue...senza alcuna richiesta da parte di Rhouani ospite s'intende.
Rhouani perplesso ancora sta pensando a questa rottura di coglioni di essere venuto in Italia per un po di svago ed invece si trova ad essere suo malgrado, al centro di una polemica da condominio, dove finora il critico Sgarbi non ha messo bocca, o forse gliel'hanno chiusa per l'occasione.
Interpellato Mr Rhouani se casomai avesse chiesto lui di "oscurare" tette cazzi e testicoli, tutti rigorosamente di marmo, egli stesso candidamente risponde di non saperne proprio nulla.
Nel paese di Fantozzi una simile storia può anche apparire normale.
Nell'incontro con il Santo Padre si dice che Francesco amorevolmente gli abbia detto queste parole :
---"A Rhouani so regazzi che ce vo fa"---.
Si vociferà che Rohuani abbia chiesto di vedere anche i bronzi di Riace che Renzi abbia risposto : "Lassa perde Rhuà" ...
E che quando gli abbia chiesto cosa fossero tutte quelle scatole gli abbia risposto "Sono geometrie euclidee", ma ormai era troppo tardi.
Italia paranoica.
Quanto vale il gesto di Renzi?  15 miliardi di accordi finanziari tra Italia ed Iran...che qualche tetta marmorea di troppo poteva mandare a puttan tour.